Lingue semitiche

Template:Avvisounicode

Lingue semitiche
Parlato inAfrica settentrionale, Sahara, Sudan, Corno d'Africa, Medio Oriente
Tassonomia
FilogenesiLingue afro-asiatiche
 Lingue semitiche
Codici di classificazione
ISO 639-2sem
ISO 639-5sem
Lingue semitiche.svg

Ripartizione geografica delle lingue semitiche prima del I secolo a.C.

Le lingue semitiche sono un ramo delle lingue afro-asiatiche parlate in Africa e Asia.

Distribuzione geografica

Le quattro lingue semitiche attualmente più diffuse sono l'arabo (oltre 200 milioni di parlanti), l'amarico (circa 27 milioni), l'ebraico (7-8 milioni) e il tigrino (6-7 milioni). Piccole isole linguistiche aramaiche esistono in Siria, con la concentrazione maggiore nella cittadina di Maʿlūlā, ricca di quasi 50.000 parlanti, in Turchia, Iraq e Iran, e nei paesi della diaspora assira.

In seguito a diverse espansioni (in particolare quella del primo Califfato islamico), l'arabo è parlato oggi anche nell'Africa del nord. Inoltre, l'arabo e l'ebraico sono diffuse come lingua liturgica e delle Scritture Sacre, tra i musulmani e gli ebrei rispettivamente. Anche il siriaco e il ge'ez sopravvivono come scritte con valore liturgico.

Classificazione

La classificazione delle lingue semitiche nasce nel 1781 per opera di A.L. Schlözer che la derivò dalla Tavola dei popoli nella Genesi.

Si tratta di un gruppo di lingue, alcune delle quali molto antiche (le prime attestazioni precedono di vari secoli quelle delle lingue sino-tibetane e lingue indoeuropee) imparentate piuttosto strettamente tra loro, entro il più vasto gruppo linguistico afro-asiatico.

L'elenco delle lingue semitiche oggi parlate e di quelle estinte, suddivise per gruppi, è il seguente:

Fonologia

Fonologia del protosemitico

Il protosemitico è generalmente ricostruito con i seguenti fonemi (secondo la trascrizione usuale della semitistica; i valori approssimativi secondo il sistema IPA sono indicati tra parentesi quadre):

consonanti Sonora Sorda Enfatica Nasale Approssimante /
Vibrante
Labiali b [b] p [p] m [m] w [w~ʋ]
Fricative interdentali [ð] [θ] [θˁ]
Dentali d [d] t [t] [tˁ] n [n] r [r]
Palatali š [ʃ] j [j]
Affricate alveolari z [ʣ] s [ʦ] [ʦˁ]
Fricative laterali l [l] ś [ɬ] ṣ́ [ɬˁ]
Occlusive velari g [ɡ] k [k] q / ḳ [kˁ]
Fricative uvulari ġ [ʁ] [χ]
Fricative faringali ʻ [ʕ] [ħ]
Colpo di glottide ʼ [ʔ]
Fricative glottali h [h]
Vocali Brevi Lunghe
Chiuse i [i] u [u] ī [i:] ū [u:]
Aperte a [a] ā [a:]

Questo sistema privilegia il sistema di suoni dell'arabo. In particolare, la presenza di fricative interdentali nel protosemitico è incerta.

Mutamento fonetico tra proto-semitico e lingue derivate

Questa proto-fonologia è stata ricostruita nel tentativo di spiegare le differenze fonetiche regolari che esistono tra le Lingue semitiche. Queste sono le corrispondenze ipotizzate:

Proto-Semitico Accadico Arabo Fenicio Ebraico Aramaico Ge'ez
b b ا a Phoenician beth.png b ב ḇ/b ב ḇ/b b
p p ف f Phoenician pe.png p פ p̄/p פ p̄/p f
z ذ Phoenician zayin.png z ז z ד ḏ/d z
š ث Phoenician sin.png š שׁ š ת ṯ/t s
ظ ṣ צ ט
d d د d Phoenician daleth.png d ד ḏ/d ד ḏ/d d
t t ت t Phoenician taw.png t ת ṯ/t ת ṯ/t t
ط Phoenician teth.png ṭ& ט ט
š š س s Phoenician sin.png š שׁ š שׁ š s
z z ز z Phoenician zayin.png z ז z ז z z
s s س s Phoenician samekh.png s ס s ס s s
ص Phoenician sade.png צ צ
l l ل l Phoenician lamedh.png l ל l ל l l
ś š ش š Phoenician sin.png š שׂ s שׂ s ś
ṣ́ ض Phoenician sade.png צ ע ʻ ṣ́
g g ج ǧ Phoenician gimel.png g ג ḡ/g ג ḡ/g g
k k ك k Phoenician kaph.png k כ ḵ/k כ ḵ/k k
q ق q q q ק q ק q
ġ - غ ġ Phoenician ayin.png ʻ ע ʻ ע ʻ ʻ
خ Phoenician heth.png ח ח
ʻ - ع ʻ Phoenician ayin.png ʻ ע ʻ ע ʻ ʻ
- ح ḥ ח ח
ʼ - ء ʼ Phoenician aleph.png ʼ א ʼ א ʼ ʼ
h - ه h Phoenician he.png h ה h ה h h
m m م m Phoenician mem.png m מ m מ m m
n n ن n Phoenician nun.png n נ n נ
ר
n
r
n
r r ر r Phoenician res.png r ר r ר r r
w w و w Phoenician waw.png
Phoenician yodh.png
w
j
ו
י
w
j
ו
י
w
j
w
j j ي j Phoenician yodh.png j י j י j j
Proto-Semitico Accadico Arabo Fenicio Ebraico Aramaico Ge'ez

Bibliografia

  • Burkhard Kienast, Historische semitische Sprachwissenschaft (2001).
  • Garbini G. & Durand O., Introduzione alle lingue semitiche Brescia, Paideia (1994).

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica

Template:Link VdQ